USA definiscono il Bitcoin una proprietà

L’agenzia USA IRS responsabile per le tasse ha deciso di trattare il Bitcoin come una proprietà e non come una valuta.

Questo costringerà i contribuenti americani ad avere a che fare con un nuovo inquadramento fiscale.

Per i sostenitori del Bitcoin si tratta di un passo positivo, perchè legittima la moneta, mettendola sulla strada per diventare un vero e proprio asset finanziario.

In particolare l’agenzia americana ha precisato che il Bitcoin non ha corso legale in alcuna giurisdizione.

Molti evidenziano come questo inquadramento potrebbe disincentivarne l’uso come metodo di pagamento, a favore della sua accumulazione.

Per gli esperti questo inquadramento è il migliore che il Bitcoin potesse riceve dal punto di vista fiscale.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: